cucine roma arredamenti pignataro, arredamenti pignataro arredare casa non è caro più valore al tuo denaro

Magazine

Bonus Mobili 2019

Il Bonus Mobili 2019 è stato prorogato fino a Dicembre 2019! Leggi la nostra guida per usufruire degli incentivi!

Se stai rinnovando casa con le detrazioni al 50% previste dal bonus mobili 2019 ristrutturazione puoi beneficiare degli incentivi statali anche per l’acquisto dei mobili.

Per ottenere le detrazioni devi rispettare alcuni requisiti:

La spesa incentivabile deve rientrare nei 10.000 € e la detrazione fiscale pari al 50% dell’acquisto (ovvero max € 5.000) deve essere ripartita in dieci quote annuali di pari importo (massimo € 500 all’anno) da detrarre in dichiarazione dei redditi dall’anno successivo a quello in cui è stata effettuata la spesa.
I mobili acquistati devono essere destinati all’immobile per il quale si fruisce del bonus ristrutturazione.
Nell’importo possono essere considerate anche le spese di trasporto e di montaggio dei beni acquistati a patto che vengano rispettate le modalità di pagamento richieste (bonifico, carte di credito o di debito).
Gli interventi di recupero del patrimonio edilizio devono essere iniziati nell’anno 2018.
bonus mobili 2019 detrazione fiscale fino a 50%

Quali mobili si possono acquistare con il bonus mobili 2019?

La detrazione spetta per acquisti, entro il 31 dicembre 2019, di:

Mobili nuovi, come cucine, elettrodomestici nuovi di classe energetica non inferiore alla A+, (A per i forni), per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica, tavoli, sedie, letti armadi, cassettiere, comodini, librerie, scrivanie, divani, poltrone, credenze, nonché i materassi e apparecchi di illuminazione. Per quanto riguarda i Materassi Dorelan , il Ministero della salute, rende disponibile la visione dei dispositivi medici, tali materassi e guanciali Dorelan possono essere acquistati come Dispositivi Medici, sfruttando le agevolazioni e detrazioni fiscali indipendentemente dal Bonus Mobili 2019.

Come si deve effettuare il pagamento?

I pagamenti devono essere effettuati tramite:

– Carte di Credito o Carte di Debito (spesso chiamate impropriamente bancomat). Ai fini della detrazione, la data di pagamento sarà quella del giorno di utilizzo effettivo della carta (e non la data effettiva di addebito).

– Bonifico Bancario. Il bonifico dovrà essere effettuato seguendo le indicazioni stabilite dalla legge sulle ristrutturazioni (indicazione di Codice Fiscale/P.IVA delle parti e della causale, che deve comprendere gli estremi della normativa di riferimento) per maggiori informazioni ti invitiamo a rivolgerti alla tua banca.

Non è consentito, invece, pagare con assegni bancari, contanti o altri mezzi di pagamento. La detrazione è ammessa anche se i beni sono stati acquistati con un finanziamento a rate, a condizione che la società che eroga il finanziamento paghi il corrispettivo con le stesse modalità prima indicate e il contribuente abbia una copia della ricevuta del pagamento.

Per verificare tutti i requisiti e gli adempimenti necessari per accedere al bonus fiscale visita la sezione dedicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Post precedente: Post successivo:
x

Su questo sito si utilizzano cookie per migliorare i servizi e l'esperienza dei visitatori. Proseguendo con la navigazione accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più qui

Magazine Vivere la casa a 360°

In Cucina e non solo... Non dimenticare di controllare le ultime tendenze, decorazioni della casa dal nostro blog!

Acquista il tuo arredamento online.

vendita di mobili ed arredamento online, acquista mobili online su pignataro shop
pignataro shop mobili online