cucine roma arredamenti pignataro, arredamenti pignataro arredare casa non è caro più valore al tuo denaro

Arredo Bagno,Magazine

Ristrutturazione bagno e scelta dell’arredo

Il bagno è un locale fondamentale all’interno di ogni abitazione, ma molto spesso è necessario procedere alla sua ristrutturazione. Questa breve guida è destinata a tutti coloro che si apprestano a rinnovare e arredare tale vano.

Come ristrutturare il bagno

Se desiderate ristrutturare il bagno di casa, leggete attentamente quanto segue in modo tale da fare ogni cosa nel rispetto più totale delle normative vigenti.
• Sistema di aerazione: il bagno, privo di finestre, deve essere sempre provvisto come da regolamento di un adeguato sistema meccanico.
• Superficie minima: prima di modificare le dimensioni del bagno o ricavarne uno nuovo, leggete lentamente il Regolamento edilizio e di Igiene edilizia al fine di rispettare le misure richieste.
• Prese elettriche: una stessa parete può talvolta ospitare l’impianto idrico ed elettrico; in questo caso il punto acqua e la presa elettrica devono trovarsi ad almeno 60 cm di distanza l’uno dall’altro.
• Impianti a pavimento: le soluzioni più moderne sfruttano impianti a terra in modo tale da liberare le pareti da possibili componenti tecniche. Tale opzione è percorribile solo in caso di ristrutturazione completa del locale perché è necessario procedere alla rimozione di rivestimenti e sottofondi.
• Posizionamento dei sanitari: disponete il vaso e il bidet l’uno accanto all’altro per motivi pratici ed estetici. Lo spazio necessario sulla parete è pari a 120 cm: se tale dimensione non può essere rispettata, optate per sanitari più piccoli o per una disposizione alternativa dei singoli pezzi (l’uno di fronte all’altro).
• Posizionamento di doccia o vasca: la posizione migliore è senza ombra di dubbio quella di fronte al sistema vaso-bidet. Questa soluzione non può essere adottata nel caso di un bagno stretto e lungo: il box doccia viene quindi disposto tra il lavandino e il complesso vaso-bidet. La doccia può essere, infine, posizionata sotto la finestra al fine di ottimizzare al meglio gli spazi, ma in tal caso è necessario procedere alla sostituzione dei vetri con analoghi pannelli satinati.
• Rivestimenti per le pareti: le pareti devono essere rivestite con materiali resistenti, impermeabili, lisci e facilmente lavabili. La normativa contiene, inoltre, informazioni sull’altezza minima a cui devono arrivare le piastrelle.

Il soffitto viene, infine, protetto con un ultimo strato traspirante.

bagno ristrutturato

La scelta dell’arredo per il bagno

Le soluzioni per arredare il bagno sono innumerevoli e per questo motivo abbiamo deciso di proporvi un pratico vademecum.
Il primo scoglio da superare riguarda la scelta dei sanitari: la maggior parte viene realizzata in elegante e igienica ceramica bianca, ma non sono da escludersi a priori arredi in pietra naturale e marmo. L’effetto visivo è notevole, ma la loro manutenzione richiede qualche accortezza in più perché entrambi i materiali tendono a rovinarsi a causa di acidi e depositi di calcare.

Se desiderate qualcosa di chic e costoso, potete optare per vasca, lavandino e bidet in onice o ametista, mentre il legno è la scelta perfetta se amate il retro. L’arredo in acciaio inox lucido o satinato sembra, invece, essere la soluzione più elegante e pratica perché resistente agli urti e facile da igienizzare.

Dopo aver scelto il materiale, non vi resta altro da fare se non passare alle forme. Le più diffuse e pratiche da pulire sono ovoidali, ma non mancano neppure quelle a cilindro e parallelepipedo per il lavabo.
I vasi mantengono, invece, le conformazioni tradizionali perché la loro funzionalità prevale sul design.

Dovete infine scegliere i mobili per la conservazione di prodotti per la cura del corpo e strumenti quali asciugacapelli, piastre, rasoi da barba e molto altro ancora; l’offerta, in questo caso molto ampia, comprende armadi con ante (vetrinette e strutture in legno) e sistemi più moderni con meccanismo d’apertura a scomparsa. L’arredo per il bagno non può dirsi completo senza uno specchio comprensivo o meno di cornice; quest’ultima può essere di colori diversi (dorata per un appartamento in stile liberty e in legno per abitazioni che seguono un’arte povera).

Prima di effettuare una qualsiasi scelta in materia di arredo bagno, vi invitiamo a valutare attentamente pro e contro di ognuna; alcune soluzioni sono per esempio molto originali, ma non sempre fruibili da bambini e persone anziane.

L’ultimo fattore non trascurabile concerne l’illuminazione che deve essere tale da consentirvi di svolgere in modo agevole le attività quotidiane.
Le luci vengono generalmente disposte sul soffitto (faretti e lampadari) e sopra lo specchio (soluzioni comprensive di fascia led lungo la cornice o lampadine da posizionare nella parte superiore dell’oggetto); ricordatevi infine di sistemare il lavandino, spazio permettendo, accanto alla finestra per godere della luce naturale del sole.

Post precedente: Post successivo:
x

Su questo sito si utilizzano cookie per migliorare i servizi e l'esperienza dei visitatori. Proseguendo con la navigazione accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più qui

Acquista il tuo arredamento online.