cucine roma arredamenti pignataro, arredamenti pignataro arredare casa non è caro più valore al tuo denaro

Arredo Interno,Magazine

Divanetto a due posti, come sfruttarlo e dove?

divanetto a due postiQuando stiamo arredando una nuova abitazione è di fondamentale importanza collocare bene e scegliere in modo adeguato i divani da utilizzare. Essi sono di tantissime tipologie diverse, con grandezze variabili, dimensioni particolari, finiture e materiali diversi ecc. Ovviamente, la scelta deve essere fatta tenendo conto della situazione del locale dovrà andrà collocato il divano, e soprattutto per quanto riguarda lo spazio a disposizione.
Quando si ha infatti una stanza piccola, o non si vuole creare troppo ingombro con il divano, la soluzione migliore è di posizionare un divanetto a due posti.
Si tratta di un prodotto molto elegante dal punto di vista estetico, con dimensioni compatte e con possibilità di sedersi in due contemporaneamente. Scopriamo tutto ciò che c’è da sapere sui divanetti a due posti, e soprattutto come e dove sfruttarlo.

L’utilità del divanetto a due posti

Questa tipologia di divani possiede generalmente delle dimensioni specifiche, ovvero una profondità tra gli 85 e i 95 cm ed una larghezza compresa tra 120 e 180 cm. Appare subito evidente come siano modelli che occupano pochissimo spazio, ideali quindi da essere collocati nel salone ma anche in cucina o stanze personali, se hanno sufficiente spazio a disposizione.
Spesso, è comune trovare in salone, generalmente il locale più grande della casa, anche due divani a due posti, posizionati uno di fronte all’altro, che crea una scelta estetica molto interessante.

Per muoversi correttamente intorno al divano è necessario avere almeno 50/60 centimetri liberi, così come se si vuole collocare un classico tavolino davanti, che dovrà essere posizionato a non meno 50 centimetri di distacco.

I divanetti a due posti possiedono, inoltre, anche alcune caratteristiche peculiari molto interessanti:

  • hanno meccanismi per offrire maggiore relax e comfort, come lo schienale reclinabile o la pedana alzabile per appoggiare i piedi;
  • possibilità di sceglierli in svariate tipologie di materiali, come tessuto, microfibra, pelle o ecopelle;
  • possibilità di essere aperti e trasformarsi in un divano-letto, cosa che ovviamente produrrà molto più ingombro ma comunque utile per un eventuale soggiorno di ospiti.

Anche per i divanetti a due posti è necessario il prodotti si sappia integrare correttamente con il design del locale, pertanto sarà importante scegliere il colore adatto e soprattutto il materiale. Per quanto riguarda il colore, si può optare per uno simile all’arredo circostante, o anche una colorazione molto differente, per creare un contrasto che a volte può rappresentare un’arma vincente per il design del locale.

Per quanto concerne la scelta dei materiali di rivestimento, dobbiamo considerare i pregi ed i difetti di ognuno, in base anche alla situazione in casa:

  • per un divanetto a due posti utilizzato poco, posizionato giusto per abbellimento o per eventuali ospiti, si può optare per rivestimenti delicati e pregiati, come per esempio il velluto;
  • la pelle è un altro rivestimento molto elegante e raffinato, ma anche molto sensibile ai graffi. Proprio per questo, se si possiede un cane o un gatto in casa è fortemente sconsigliato questo tipo di divanetto a due posti;
  • divano in ecopelle, che presenta i stessi difetti del precedente, ma è più pregiato ed ottenuto senza lavori chimici che inquinano anche l’ambiente;
  • divanetti in classici tessuti naturali, che possono essere svariati, ideali per un uso quotidiano e frequente del divano, facili da pulire ma allo stesso tempo anche raffinati dal punto di vista estetico.

Post precedente: Post successivo:
x

Su questo sito si utilizzano cookie per migliorare i servizi e l'esperienza dei visitatori. Proseguendo con la navigazione accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più qui

Acquista il tuo arredamento online.