cucine roma arredamenti pignataro, arredamenti pignataro arredare casa non è caro più valore al tuo denaro

Magazine

Finanziamento a tasso zero per acquisto di mobili nel 2019

Quando si è in procinto di arredare un appartamento o di rinnovare i mobili anche di una sola stanza della propria abitazione può essere necessario richiedere un finanziamento, magari per l’impossibilità di versare l’intera cifra nell’immediato o, più semplicemente, per frazionare la spesa in rate che siano comode ed alla portata di tutte le tasche.

Spesso i finanziamenti hanno un tasso di interesse anche sostanzioso, per cui chi è alla ricerca di prestiti tende sempre ad interessarsi al tanto famigerato tasso zero e, quindi, alla possibilità di restituire la sola cifra avuta in prestito senza aggiunte percentuali.

Non sempre è semplice trovare occasioni di questo genere, infatti sono molto più diffusi i prestiti con basso tasso di interesse, tuttavia cogliendo il giusto momento è possibile beneficiare di un TAN fisso 0% TAEG 0%.

Nel corso degli anni il ricorso ai prestiti è divenuto sempre più frequente; se un tempo l’ottica del risparmio era quella dominante e si preferiva raggiungere la cifra prestabilita per poi procedere con l’acquisto, ad oggi si predilige possedere subito il bene desiderato per poi spezzettare la spesa a proprio piacimento.

Questo vale anche per l’arredamento; soprattutto le giovani coppie che intraprendono un progetto di convivenza ricorrono a finanziamenti per arredare la propria abitazione.

Proprio per questo diffuso ricorso ai prestiti, si sono rese fruibili alternative di vario genere nel campo della finanziaria, che sono più o meno flessibili a seconda delle esigenze del cliente. 

Finanziamento con busta paga

Il finanziamento viene rilasciato con estrema facilità laddove vi sia l’attestazione di uno stipendio.

La maggior parte delle aziende di arredamento si appoggiano a diversi istituti del credito, tra i più importanti si annoverano Agos, Findomestic, Compass, che dopo aver valutato la situazione economica del richiedente, rilasciano il prestito per acquisto mobili così da permettere una spesa che non grava troppo sul portafoglio.

Ovviamente le condizioni vengono stabilite a seconda della situazione, con la possibilità di dilazionare nel tempo il pagamento con rate dall’importo desiderato. 

Finanziamento senza busta paga

Laddove il prestito mobili ed arredamento debba essere richiesto da un pensionato o da un libero professionista, che non possono attestare uno stipendio attraverso una busta paga, allora è possibile rivolgersi a quelle finanziarie che permettono di ottenere il finanziamento mediante un processo semplificato in cui l’interessato si serve di un garante sul quale fare affidamento, senza necessità di presentare una busta paga. 

Finanziamento e agevolazioni fiscali

È stato spesso sottolineato come il finanziamento debba essere specifico per acquisto mobili ed arredi

Infatti con l’attestazione del finanziamento e la ricevuta di pagamento dei beni è possibile accedere al bonus mobili ed elettrodomestici 2019.

Si tratta di un’agevolazione fiscale che riguarda chi, dopo lavori edili di ristrutturazione, acquista dei mobili.

Infatti, è possibile ricevere una detrazione dalle tasse che consente di ammortizzare la spesa.

Questo bonus è stato avviato nel 2018 e, dopo aver incontrato un largo consenso, ha subito una proroga anche nel 2019. 

Spesso si pensa che procedendo ad un acquisto con finanziamenti non sia possibile accedere a queste agevolazioni.

Al contrario, rivolgendosi ad agenzie di credito che possano dimostrare il fine dell’erogazione del prestito all’agenzia delle entrate, si può comunque beneficiare della detrazione con il relativo bonus casa. 

finanziamento arredo casa

Cose da sapere per ottenere il bonus mobili

Anche pagando con finanziamento è bene precisare alcune dinamiche senza le quali non è possibile ottenere il bonus

Prima di tutto, per permettere che i controlli fiscali avvengano agevolmente, è necessario pagare con bonifico bancario o, al più, con carta di credito o di debito.

Il pagamento con contanti o con assegno non è, invece, possibile.

Fatto ciò e conservando ogni ricevuta di pagamento, sarà possibile beneficiare di questo bonus. 

Come procedere per richiedere un finanziamento

Il primo step per la richiesta di un finanziamento è senz’altro rivolgersi all’azienda di arredi di fiducia che avrà senz’altro un accordo con agenzie di credito, con la garanzia di prestiti agevolati e con la possibilità di beneficiare di molteplici promozioni che vengono periodicamente proposte.

Tuttavia, è possibile procedere anche con un’informazione individuale

Ad oggi, grazie ad internet, è possibile in breve tempo accedere ad una mole infinita di notizie ed anche la maggior parte di finanziarie presentano sul proprio sito web tutte le caratteristiche da conoscere per richiedere un prestito.

In questo modo è possibile mettere a confronto un numero pressoché infinito di opzioni, ricercando anche il tanto famigerato tasso zero tra le tante offerte.

Trovato ciò che si desidera è possibile persino presentare richiesta di prestito online.

Ovviamente questo è un aspetto riservato a chi sa muovere qualche passo in ambito finanziario, soprattutto alla luce delle regole da seguire per non perdere il bonus mobili che può agevolare anche di molto la spesa.

In alternativa è possibile recarsi nelle tanti filiali presenti sul territorio per una consulenza personalizzata.

Post precedente: Post successivo:
x

Su questo sito si utilizzano cookie per migliorare i servizi e l'esperienza dei visitatori. Proseguendo con la navigazione accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più qui

Acquista il tuo arredamento online.